Zaira Zingone, cantante, insegnante e performer, nasce a Sassari nel 1975, da papà pittore e scultore e mamma disegnatrice e maestra. Suo nonno paterno, Armando Zingone, è cantante, bassista e chitarrista di una storica orchestra swing napoletana. Annusa e osserva da subito l’arte e le sue forme, i suoi vantaggi e le sue fatiche. Ne vede subito il potere salvifico, liberatorio, espressivo.
Sperimenta le arti e le discipline sportive, con successo in entrambe. Dalla danza classica in giovanissima età, alla pallacanestro (fino al semi professionismo in A2 nazionale con l’Esperia Roma), all’atletica leggera, alla pallavolo, al nuoto, al canto moderno, alla danza sperimentale che addirittura la porta ai campionati mondiali di Goteborg, in Svezia, nel 1999.
Si laurea con Lode allo I.U.S.M. di Roma nel 2000 divenendo anche Insegnante di Educazione Fisica.
Negli anni tra il 1998 e il 2000 inizia lo studio da autodidatta del canto pop, per poi arrivare (anzi, tornare, dati gli ascolti da bambina) al jazz, una volta rientrata in Sardegna, nel 2001.
Comincia dal laboratorio jazz di Alghero, curato da Mariano Tedde e Giovanni Agostino Frassetto,per poi approdare ai seminari estivi ed invernali diretti da Paolo Fresu, “Nuoro Jazz”. Per circa tre stagioni studia con Serena Caporale, Maria Pia De Vito e Rossella Faa, vincendo anche una borsa di studio conferitale da Maria Pia De Vito.
Oltre ad aver cantato con Tino Tracanna durante i seminari, Zaira Zingone comincia le sue prime esperienze come cantante jazz.
Nel 2006, insieme agli allievi del Laboratorio Jazz del Poco Loco, apre la rassegna “April Jazz” ad Alghero. Ha cantato con: Serena Caporale Ensemble (Nuoro Jazz Estate), Rossella Faa Ensemble (NuoroJazz Invernale), Tino Tracanna Ensemble ( Nuoro Jazz Estate), Graziano Solinas, ClaudioGabriel Sanna, Lorenzo Sabattini, Andrea Lubino, Gian Piero Carta, Sabina Sanna, Antonio Pitzoi,Nico Casu, Carlo Doneddu, Mario Ganau, Gavino Murgia.
Tra le sue collaborazioni, anche il teatro, con la regista e attrice Chiara Murru, nello spettacolo-reading musicale “Valzer per un amore”, in cui ha cantato accompagnata da Sabina Sanna alla chitarra.
Nell’estate del 2010 forma con il M° Graziano Solinas il duo AlmaCanta e in autunno arriva in seminfinale al Premio Andrea Parodi con la canzone scritta da lei “La tua veu”, in lingua algherese.

Nel 2011 vince il Premio Pino Piras per la nuova canzone algherese con “Lo que hi és”, sulla musica composta dal M° Graziano Solinas e proprio testo.
Scrive testi in italiano, inglese e algherese.
Nel 2012, presso lo Spazio T di Alghero, conduce, insieme alla cantante Marta Raviglia, il seminario “Voce che danza, corpo che canta”, in qualità di Docente di Scienze Motorie, in collaborazione con l’Ass. Culturale Ryunyo e la valigia della Felicità.

Nell’ Aprile 2013 esce il suo primo disco, in collaborazione con il M° Graziano Solinas, di brani e testi originali del duo, intitolato “Legàmi”, registrato con Lorenzo Sabattini, Massimo Russino, Paoletto Sechi, Antonio Pitzoi, Nico Casu, Gian Piero Carta e Carlo Doneddu.

Dal 2011 legge ed interpreta anche alcuni degli splendidi testi scritti da Gianni Rodari per il teatro delle marionette, sulle musiche composte da Graziano Solinas.
Sempre insieme a Graziano Solinas da vita alle “Rime di Rabbia” di Bruno Tognolini nel reading musicale ad esse liberamente ispirato “CAMBIA IL MONDO”.
E’ inoltre Direttrice Artistica del Festival “Espero’ Festival” di Alghero, dal 2012 e Presidente dell’Associazione Culturale “Ryunyo e La Valigia della Felicità” dal 2011.
Ha all’attivo i seguenti progetti:
• AlmaCanta, con Graziano Solinas, pianoforte e fisarmonica. Brani originali in un viaggio eclettico con influenze di musica sarda, jazz, blues, tango, teatro di parola e suono.
• Brasil!, con Marcello Peghin, chitarra a 10 corde. Brani della tradizione brasiliana, infilati come delle perle rare a comporre una collana preziosa.
• Omaggio a Gianni Rodari, reading musicale con Graziano Solinas sui racconti, liberamente adattati, tratti dal volume “Marionette in libertà”, i cui testi Gianni Rodari scrisse per il
teatro delle marionette.
• Cambia il mondo, reading musicale con Graziano Solinas, liberamente tratto da “Rime di rabbia” di Bruno Tognolini.

Scrive di lei la cantante e compositrice Marta Raviglia:
“Zaira non è solo una donna straordinaria ma anche un’artista sensibile, dotata di una musicalitàfuori dal comune e di una voce che non può non toccare nel profondo. Attraverso di essa racconta e si racconta: vita e arte vengono a coincidere nel canto di Zaira, interprete raffinata i cui modelli di riferimento difficilmente emergono poiché nel tempo ha sviluppato un linguaggio del tutto originale che si fonda sulle naturali evoluzioni di un timbro vocale dolcemente velato, su un fraseggio morbido e sinuoso e su un’espressività che fa convivere felicemente pathos e ironia.”

 

 

1397076886_United Kingdom(Great Britain)

 

zaira-zingone-almacanta-2014Zaira Zingone born in Sassari in 1975 by painter and sculptor dad and mom designer teacher. His paternal grandfather, Armando Zingone, is a singer , bassist and guitarist of a historical
Neapolitan swing orchestra. Smell and observes immediately the art and its forms , its advantages and his labors. She sees immediately the saving power, liberating, expressive.
Experience the arts and sports, with success in both. From classical dance in young age , basketball (up to semi pro in A2 with the Esperia Rome team ) , athletics , volleyball , swimming , singing modern, experimental dance that even the door to the world championships in Gothenburg, Sweden , in 1999. She graduated with honors at the I.U.S.M. of Rome in 2000 and became also Teacher Education Physics .
In the years between 1998 and 2000, she began studying on her own singing pop , then get (indeed, return , given the ratings as a child ) to jazz, once back in Sardinia in 2001.
Start at the jazz workshop of Alghero , edited by Mariano Tedde and Giovanni Agostino Frassetto , before moving to the summer and winter seminars directed by Paolo Fresu, ” Nuoro Jazz” . For about three seasons studied with Serena Caporale , Maria Pia De Vito and Rossella Faa , winning a scholarship Study conferred by Maria Pia De Vito.In addition to having sung with Tino Tracanna during the seminars , Zaira Zingone begins her first experiences as a jazz singer .
In 2006 , together with the students of the Laboratory of Jazz Poco Loco , opens the exhibition ” April Jazz ” to Alghero. She sang with Serena Caporale Ensemble ( Nuoro Jazz Summer ) , Rossella Faa Ensemble ( Nuoro Jazz Winter ) , Tino Tracanna Ensemble ( Nuoro Jazz Summer ) , Graziano Solinas , Claudio Gabriel Sanna , Lorenzo Sabattini , Andrea Lubino , Gian Piero Carta, Sabina Sanna , Antonio Pitzoi , Nico Casu , Carlo Doneddu , Mario Ganau , Gavino Murgia . Among her collaborations, the theater, with the director and actress Chiara Murru , in sight -reading music ” Waltz for a Love,” in which she sang accompanied by Sabina Sanna the guitar.
In the summer of 2010 shape with Maestro Graziano Solinas the duo AlmaCanta and autumn arrives in seminfinale Prize Andrea Parodi with the song written by her, ” La tua veu ” in catalan language.
In 2011 she won the Prix Pino Piras Alghero for the new song with ” Lo que és hi ” on music composed by Maestro Graziano Solinas and own text.
Writes texts in Italian , English and catalan language. In 2012, at the Space T of Alghero, leads , along with singer Marta Raviglia , the seminar “Voice dancing , singing body ,” as Professor of Exercise Science , in collaboration with the Ass. Cultural Ryunyo and the suitcase of Happiness.
In April 2013 she released her first album , in collaboration with Maestro Graziano Solinas , songs and original texts of the duo, entitled “Legàmi”( Liaison), recorded with Lorenzo Sabattini , Massimo Russino , Paoletto Sechi , Antonio Pitzoi , Nico Casu , Gian Piero Carta and Carlo Doneddu . Currently reads and interprets also some of the beautiful lyrics written by Gianni Rodari for
puppet theater , the music composed by Graziano Solinas . In addition, always with Graziano Solinas that makes beautiful music for the extemporaneous
theater, freely adapted from ” Rime of Anger ” by Bruno Tognolini a musical reading called ” CHANGE THE WORLD ” .
She’s also Artistic Director of the Festival ” Espero ‘ Festival” in Alghero, since 2012 and Chairman Cultural Association ” and Ryunyo Suitcase of Happiness ” in 2011.
She has held the following projects:
• AlmaCanta duo , with Graziano Solinas . Original songs ranging from jazz , blues,
tango , the ballad , the musical reading .
• Rumba Azul , suggestions and music notes and little notes from Brazil, with Sabina Sanna ,
guitar.
• Medite Trio , with Claudio Gabriel Sanna and Graziano Solinas . Original songs in catalan language.
• Travel Sextet , with Claudio Gabriel Sanna , Graziano Solinas , Andrea Lubino , Lorenzo
Sabattini , Gian Piero Carta. Jazz and ethnic music .
• Waltz for a love, with Adriana Chiara Murru and Sabina Sanna , musical reading
on the only freely adapted for the theater monologue written by Gabriel Garcia Marquez.
• Tribute to Gianni Rodari , musical reading with Graziano Solinas on stories, freely
adapted from the book ” Marionette in libertà,” whose lyrics Gianni Rodari wrote for the
puppet theater .
• Change the world , musical reading with Graziano Solinas , freely adapted from ” Rime of
anger “by Bruno Tognolini .
She writes about her the singer and composer Marta Raviglia : ” Zaira is not only an extraordinary woman but also a sensitive artist , with a musicality out of the ordinary and a voice that can not fail to touch the core. Through it tells and it is said : life and art are the same thing in the song of Zaira , refined performer whose models reference hardly emerge because over time has developed a language entirely original , which is based on the natural evolution of a vocal softly veiled , on a soft and sinuous phrasing and expressiveness that makes live happily pathos and irony. “